Tra Balocchi ed Esoscheletri, un fenomeno chiamato Luna Obliqua

Posted on dic 17, 2017 in news, spettacoli, teatro
Tra Balocchi ed Esoscheletri, un fenomeno chiamato Luna Obliqua

Messina – Sempre sold out. Sempre applausi lunghissimi. Sempre spettatori commossi e divertiti allo stesso tempo. Bene. Ne siamo felici, e orgogliosi. iTAM ci ha visto bene e ha visto lontano. Ormai è un fenomeno il teatro della Luna Obliqua di Sasà Neri con le sue due “anime” portanti, i Balocchi e gli Esoscheletri. Un’associazione, due ensemble artistici, una settantina di performer. Canto, danza, recitazione, musica … Solo per dare un’idea, in questi ultimi mesi la Compagnia dei Balocchi è stata in scena con la sua Biancaneve blues, con i suoi Aristogatti jazz e con il suo Hercules gospel. C’è qualcos’altro da aggiungere? Si, che a febbraio gli Esoscheletri porteranno in scena un Amleto musical e gotico. E anche che sono sempre più numerosi gli allievi delle due scuole della Luna Obliqua che fanno capo all’esperienza dei Balocchi e a quella degli Esoscheletri. E anche che continuano a vincere premi i laboratori teatrali scolastici guidati da Sasà Neri. E anche che – senza un euro di finanziamento, né pubblico né privato – la Luna Obliqua non accenna a fermarsi. L’unico dubbio che rimane è come facciano a non accorgersene le istituzioni culturali messinesi. Come riescano a tenere fuori dalle programmazioni culturali istituzionali di Messina questo fenomeno della Luna Obliqua, che fa arte e botteghino senza una star ma solo grazie agli straordinari, giovani talenti messinesi.